Messaggio
Atlante avifauna urbana di Treviso PDF Stampa E-mail
Scritto da Administrator   
Giovedì 01 Aprile 2010 17:18

Progetto Atlante degli uccelli nidificanti e svernanti nel comune di Treviso.

Premessa

Un Atlante biologico è un'indagine pluriennale che si propone l'individuazione degli areali di distribuzione di un determinato gruppo di esseri viventi, utilizzando una base cartografica. Al termine risulterà una mappa per ciascuna specie rilevata, sulla quale sono evidenziate le zone di presenza. Tra tutti gli Atlanti Biologici, quelli che studiano la distribuzione degli uccelli nidificanti sono i più realizzati in tutto il mondo, soprattutto per la nota funzione di “indicatori ambientali”: con la loro presenza/assenza, singole specie o intere comunità di questi animali funzionano da “spie” della salute dell'ambiente.
Per ottenere un Atlante occorrono alcuni anni di ricerca sul campo, nel corso dei quali ornitologi e birdwatchers raccolgono sistematicamente, su apposite schede, informazioni nell'area oggetto di
studio. Anche in Italia è stato realizzato un Progetto Atlante Nazionale (P.A.I.); sono inoltre stati effettuati svariati Atlanti regionali e provinciali.

Negli ultimi anni la metodologia degli Atlanti è stata applicata con successo allo studio delle aree urbane, dove tale indagine soddisfa obiettivi scientifici, culturali, didattici, e gestionali. In tale
contesto, è interessante indagare il rapporto tra fauna e urbanizzazione lungo un gradiente “città-campagna”, e gli “adattamenti” degli uccelli ad un ambiente in continua e rapida trasformazione.
Tali informazioni sono utili per impostare una corretta gestione delle aree verdi, e ottenere habitat più vivibili per la collettività.

Il Progetto Atlante degli uccelli nidificanti e svernanti nel comune di Treviso.

Il territorio interessato da questo progetto è il comune di Treviso, per una superficie di 55,5 kmq.Per ragioni tecniche, la base cartografica è stata impostata su base UTM, e le 68 unità di
rilevamento misurano 1 x 1 km (1 kmq). Queste griglie cartografiche sono in linea con le indicazioni metodologiche scaturite dal Gruppo di Lavoro “Avifauna Urbana” e risultano efficaci
per sviluppare un'indagine ambientale minuziosa e capillare. La ricerca viene effettuata in due anni: dal 2010 al 2011 verranno indagati tutti gli ambienti rappresentativi (aree edificate, zone industriali, parchi urbani, incolti, corsi d'acqua, vigneti e coltivi periurbani, ecc.) presenti nelle unità di rilevamento.

 

Per le istruzioni per la partecipazione e le modalità registrazione delle informazioni: clicca qui (formato .pdf)

Per la cartina con i quadranti: clicca qui (formato .pdf - 5MB!)

Per la scheda di rilevazione: clicca qui (formato .pdf)

 

Ultimo aggiornamento Giovedì 01 Aprile 2010 18:13